I grandi eventi sportivi in Valsesia: Giro d’Italia a Mera e Monte Rosa Skymarathon ad Alagna

Sarà un inizio di stagione all’insegna del grande sport in Valsesia, che ospiterà due eventi  di importanza internazionale.

Vi raccontiamo prima di tutto del Giro d’Italia, che venerdì 28 maggio arriverà proprio all’Alpe di Mera. La tappa numero 19 partirà da Abbiategrasso, e percorrerà fino alla nostra Valsesia 176 km e 3.400 metri di dislivello, passando dal vicino novarese, dal Mottarone, dai laghi d’Orta e Maggiore, e imboccando la valle nella splendida Varallo. Saranno tre giorni di festa e di eventi outdoor a Mera, vi sveleremo nelle prossime settimane tutti i dettagli!

Se intanto volete conoscere la tappa numero 19, potete farlo qui.

Guardate anche la nostra offerta “Un assaggio del Giro d’Italia” per programmare un weekend in Valsesia che comprende pernottamento, noleggio E-MTB, una giornata di accompagnamento in E-MTB con Guida, pranzo in agriturismo e assicurazione.

Sabato 19 giugno torna ad Alagna AMA, la skymarathon più alta d’Europa!

Una competizione ormai celebre nel mondo dello skyrunning, che sa richiamare i migliori atleti da tanti paesi dell’Europa e non solo. Anche per questa edizione le possibilità di gareggiare saranno in realtà due.

La Monte Rosa Skymarathon è una gara a coppie, che percorre 35 km e 7.000 metri di dislivello complessivi. “Il percorso ricalca il tracciato originale compiuto per la prima volta nel 1993, da Alagna Valsesia, 1.192 m, a Stazione Indren 3.260 m, passando dalla Bocchetta delle Pisse 2.396 m. Si prosegue verso il Rifugio Gnifetti 3.647 m, Colle del Lys 4.250 m, fino alla Capanna Margherita 4.554 m, con ritorno per lo stesso itinerario. Si sviluppa tra salite e discese, su sentieri, piste da sci e su ghiacciaio per un totale di 35 km a/r e 3490m in un’unica salita.”

AMA VK2 è invece una gara individuale, che percorre 9 km e 2.086 m di dislivello positivo. Il percorso parte da Alagna Valsesia, 1.192 m, passando dalla Bocchetta delle Pisse 2.396 m, fino alla Stazione Indren 3.260m, per uno sviluppo totale di 9 km e di 2.086m di dislivello in salita. Si svolge su sentieri di montagna con tratti impegnativi in salita con tratti innevati, tratti esposti, ripidi pascoli e pietraie, in condizioni meteorologiche e ambientali severe, toccando la quota di 3260m.

Per partecipare, gli atleti devono avere ottima preparazione fisica, esperienza ad alta quota, conoscenza delle insidie del terreno e la capacità di gestire eventuali imprevisti, venti forti e temperature sotto lo zero. Anche il rispetto dell’ambiente e la solidarietà tra concorrenti sono tra i requisiti principali richiesti in questo percorso d’alta quota.

Trovate la storia, le informazioni, immagini e video delle precedenti edizioni sul sito ufficiale.