Enogastronomia di Gressoney

Immagina di aver fatto una lunga e suggestiva camminata nei boschi di Gressoney: hai fame e non vedi l’ora di sederti a tavola… Se ti piace scoprire nuovi sapori e se ritieni che anche l’enogastronomia sia parte della bellezza della vacanza, allora sappi che la valle di Gressoney offre una sorprendente varietà di piatti locali, prelibatezze che derivano dalla tradizione Walser.

Tra i primi piatti, puoi gustare gli Chnéffléné, tipici bocconcini di pastella con fonduta, panna e speck, o gli Chnolle, gnocchetti di farina di mais e grano in brodo di carne di maiale. Inoltre non può mancare sulla tavola la regina della cucina: la Toma di Gressoney, il formaggio locale a marchio DOP dal gusto unico, che dà quel tocco in più per rendere memorabili i tuoi momenti di convivialità.

A coronamento del pranzo o della cena, tra i dolci vi consigliamo di provare i Pòmpernòsslené, rettangoli di pasta sottile fritti e aromatizzati con grappa. A fare da accompagnamento, i vini regionali, da un rosso secco e vellutato come il Donnas ad uno forte come l’Enfer d’Arvier, fino al bianco secco e duttile come il Nus Malvoisie o il corposo Chambave Muscat.

Hai la passione della cucina e vuoi stupire tutti, cimentandoti nella riproduzione delle ricette Walser? Nessun problema!
Il Centro Culturale Walser propone alcune ricette locali come quelle per fare gli Chnéffléné e i Pòmpernòsslené. Puoi scoprire di più sul sito del Walser Kulturzentrum.

Vuoi ancora di più? È disponibile il libro “Cultura dell’alimentazione a Gressoney”, acquistabile anche online. Scoprirai le ricette, i retroscena delle loro realizzazioni e le abitudini culinarie di un tempo.