Enogastronomia di Gressoney

Immagina di aver fatto una lunga camminata, magari al freddo e sotto la neve; hai fame e non vedi l’ora di sederti a tavola per scaldarti e riempirti lo stomaco davanti ad un bel piatto abbondante del posto.

Gressoney offre una vasta cucina locale, ricca di prelibatezze che derivano dalla tradizione Walser.

Tra i primi piatti, puoi gustarti un piatto di Chnéffléné, i tipici bocconcini di pastella con fonduta, panna e speck, o gli Chnolle, gnocchetti di farina di mais e grano in brodo di carne di maiale. 

Non può mancare sulla tavola la regina della cucina: la Toma di Gressoney, il formaggio locale a marchio DOP dal gusto unico, che dà quel tocco in più per rendere memorabili i tuoi momenti di convivialità. Che lo si assapori direttamente o come contorno per i primi piatti è comunque un paradiso per le papille.

A coronamento del pranzo o della cena, tra i dolci vi consigliamo di provare i Pòmpernòsslené, rettangoli di pasta sottile fritti e aromatizzati con grappa.

A fare da accompagnamento, i vini regionali, da un rosso secco e vellutato come il Donnas ad uno forte come l’Enfer d’Arvier, fino al bianco secco e duttile come il Nus Malvoisie o il corposo Chambave Muscat.

Hai la passione della cucina e vuoi stupire tutti, cimentandoti nella riproduzione delle ricette Walser? Nessun problema!

Il Centro Culturale Walser propone alcune ricette locali come quelle per fare gli Chnéffléné e i Pòmpernòsslené. Puoi scoprire di più sul sito del Walser Kulturzentrum.

Vuoi ancora di più? È disponibile il libro “Cultura dell’alimentazione a Gressoney”, acquistabile anche online. Scoprirai le ricette, i retroscena delle loro realizzazioni e le abitudini culinarie di un tempo.