Orario TPL (Trasporto Pubblico Locale) Telecabina Champoluc-Crest

ESTRATTO CONTO L.R. N. 21/1997 – C.I.G. N. 7052826023

Art. 2
(Affidamento, modalità di servizio, periodo di funzionamento)
1. La Monterosa S.p.A. si impegna ad effettuare i servizi aggiuntivi di trasporto pubblico
locale (TPL) relativi alla telecabina ad ammorsamento temporaneo “Champoluc – Crest”,
come definiti nel presente contratto.
2. Il servizio di TPL si effettua con le seguenti modalità di orario:
• nei periodi invernale ed estivo nella fascia oraria 7,00/24,00
• nei restanti periodi dell’anno nella fascia oraria 7,00/19,00.
3. Con il termine corsa si intende l’effettuazione del trasporto di tutta l’utenza presente alle
stazioni di partenza negli orari previsti.
4. I servizi da effettuarsi da parte della Società, in esecuzione degli obblighi di servizio di cui
sopra, relativamente al funzionamento della telecabina “Champoluc – Crest”, sono
individuati, per la durata del contratto come indicato all’art. 11, in un totale massimo di n.
1725 corse annue di TPL, da effettuarsi nei periodi e con gli orari di seguito specificati:

periodo invernale: tutti i giorni 7.30-18.00-19.30-22.30-23.30

periodo estivo:
– dall’apertura della stagione estiva al 31 luglio
tutti i giorni 19.00-20.00-22.30
– dal 1° agosto fino alla chiusura della stagione estiva
tutti i giorni 19.00-20.00-22.00-23.00
– 1^ settimana di settembre/post-chiusura estiva
tutti i giorni 8.00-9.00-11.50-13.00-16.30-17.50-20.30

restanti periodi dell’anno
– periodo primaverile e autunnale
tutti i giorni 8.00-9.00-11.50-13.00-16.30-17.50

chiusura per manutenzione maggio (gg. 31)

5. Le corse risultanti dalla differenza fra il numero totale delle corse erogabili annuali e quelle
fissate in calendario (variabili a seconda degli anni) saranno fissate dalla Società, sulla base
delle esigenze degli operatori e dei residenti, previa adeguata comunicazione alla Struttura
infrastrutture funiviarie. Le modalità di elaborazione delle richieste sono rimandate a
disposizioni dirette emanate dalla Società, sentita l’Amministrazione comunale e gli
operatori sul territorio.
6. Su richiesta del Comune, con consenso delle parti e previa approvazione con deliberazione
della Giunta regionale, potranno essere apportate modifiche a periodi ed orari, fermo
restando il totale annuo delle corse.
7. La Società ha diritto ad effettuare l’interruzione dell’esercizio per eseguire la
manutenzione dell’impianto.
Il periodo previsto è indicativamente fissato nel mese di maggio.
Il limite massimo di chiusura dell’esercizio di TPL è di 31 giornate annuali.
La Società ha diritto, a discrezione, ad effettuare le operazioni di manutenzione in una o
più interruzioni di esercizio, fino al massimo consentito.
Qualora per motivate esigenze di manutenzione straordinaria si dovesse interrompere
l’esercizio per un più prolungato periodo, non si applica quanto previsto all’art. 7.
Le interruzioni programmate andranno comunicate alla Struttura infrastrutture funiviarie –
Ufficio gestione funivie – con almeno 5 giorni di anticipo, fornendo adeguata motivazione.
Adeguata comunicazione, altresì, dovrà essere assicurata all’utenza secondo le modalità di
cui al successivo articolo 8.
8. Ogni sospensione imprevista di esercizio dovrà essere immediatamente comunicata alla
Struttura infrastrutture funiviarie – Ufficio gestione funivie, al Comune di Ayas ed agli
utenti, con le modalità indicate al successivo articolo 8.

Art. 5
(Prescrizioni per il servizio notturno)
L’esercizio del servizio notturno decorre a partire dalle ore 18.00. Il servizio notturno può
essere effettuato solo alle condizioni indicate nel regolamento di esercizio.

Art. 6
(Tariffe)
1. Le tariffe relative al servizio di trasporto pubblico locale, concernenti le corse di servizio
non turistico come individuate in precedenza, sono le seguenti:
• corsa semplice o A/R € 8,00
• corsa semplice o A/R notturna € 4,00
• tariffa scontata tipo 1 € 2,00
• tariffa scontata tipo 2 € 4,00
• abbonamento settimanale residenti/dimoranti/lavoratori € 12,00
• abbonamento semestrale residenti/lavoratori € 60,00
• abbonamento semestrale dimoranti € 100,00
• abbonamento annuale residenti/lavoratori € 100,00
• abbonamento annuale dimoranti € 170,00.
2. Con riferimento al comma 1, le tariffe scontate sono individuate come segue:
• la tariffa scontata tipo 1, relativa a corsa semplice o A/R, si riferisce ai residenti o
dimoranti nelle frazioni ed ai lavoratori ivi impiegati;
• la tariffa scontata tipo 2, relativa a corsa semplice o A/R, si riferisce ai residenti in Valle
d’Aosta, ai bambini di età fino a 14 anni ed agli adulti oltre i 65 (sessantacinque) anni,
nonché agli eventi speciali nelle frazioni, alle occasioni promozionali e, nel solo periodo
estivo, ai gruppi con più di 25 (venticinque) persone;
• la tariffa gratuita si applica ai bambini di età non superiore agli 8 (otto) anni, ai possessori
di abbonamento stagionale skipass-Valle d’Aosta e Monterosaski ed agli eventi
promozionali organizzati dalla Società.
3. Per il riconoscimento dello status di lavoratore o di dimorante, dovrà essere presentata
dichiarazione rispettivamente del datore di lavoro/committente e del soggetto ospitante.
4. La Società si impegna a dare attuazione alle agevolazioni tariffarie di cui al successivo
articolo 13.
5. La tipologia di trasporto prevista dal presente contratto per i periodi e gli orari di cui
all’art. 2, si configura esclusivamente per il servizio di trasporto pubblico locale di persone
e non per trasporto di altra natura.
6. I ricavi della vendita dei biglietti sono incamerati dalla Società.

Art. 7
(Mancata effettuazione del servizio)
1. In caso di interruzione del servizio derivante da fenomeni atmosferici o altre cause di forza
maggiore non imputabili alla Società, ove le condizioni di sicurezza lo permettano, la
Società è tenuta ad effettuare, sotto la propria responsabilità e con le modalità e gli orari
previsti all’art. 2, un servizio di trasporto sostitutivo, nel rispetto delle disposizioni vigenti
in materia.
2. Qualora per motivi legati alle condizioni di sicurezza degli utenti non sia possibile
effettuare il servizio in questione, la Società dovrà dare adeguata comunicazione ed
assistenza all’utenza.
3. In caso di mancato esercizio, non saranno corrisposte le corse non effettuate e verrà,
altresì, applicata una penale quantificata in euro 50,00 (cinquanta/00) per ogni corsa.
4. Per le corse effettuate con mezzi sostitutivi al di fuori dei casi previsti al comma 1, non è
previsto alcun corrispettivo e non si applicano le penali di cui al comma 3.
5. Per le corse non effettuate nei casi di cui al comma 2 non è previsto alcun corrispettivo e
non si applicano le penali di cui al comma 3.

Art. 8
(Programmazione, informazione, vigilanza e controllo)
1. La Società assicura un’adeguata informazione in merito agli orari ed alle tariffe relativi alle
corse regolate dal presente contratto, attraverso la pubblicazione sul proprio sito internet,
l’affissione presso le biglietterie dell’impianto e la gestione di una mailing list a libera
iscrizione.
2. La funzione di vigilanza e di controllo sull’esercizio spetta alla Giunta regionale tramite
l’Assessorato competente, con le modalità previste dalle norme vigenti. La sorveglianza
sarà effettuata dalla Struttura infrastrutture funiviarie.
3. La Società dovrà fornire alla Struttura infrastrutture funiviarie – Ufficio gestione funivie,
entro 15 giorni dalla richiesta, ogni informazione, atto o documento inerente la gestione
della telecabina “Champoluc – Crest”.

Art. 11
(Durata)
1. Il presente contratto ha durata dal 1° maggio 2017 fino al 30 aprile 2018.
2. Qualora nel periodo di vigenza contrattuale venisse a cessare o fosse modificato il titolo
della concessione di esercizio, oppure in caso di chiusura per rifacimento dell’impianto, il
presente contratto di servizio si intende automaticamente risolto a far data dal giorno di
cessazione. In tal caso gli importi indicati in contratto si intendono dovuti per le sole corse
effettuate.
3. Le parti si impegnano a definire, entro 12 mesi (dodici) dalla scadenza del presente
contratto, le tariffe ed il calendario del servizio per il periodo successivo, al fine di
consentire ai residenti ed agli operatori di programmare le proprie attività e di diffondere
informazioni certe presso i propri utenti e clienti.