Benvenuta primavera!

Champorcher ha appena salutato la stagione invernale, ma il sole si fa caldo e la voglia di respirare un po’ d’aria frizzante inizia a farsi sentire!

Perché non provare, allora, qualche gita fuori porta?

Oggi vi facciamo percorrere la vallata da cima a fondo! Ma iniziamo dal fondo, con il Forte di Bard e la sua mole imponente: comodamente servito dai panoramici ascensori e con parcheggio sottostante, ospita tutto l’anno mostre di pittura e esposizioni fotografiche di fama internazionale, nonché interessanti eventi. Per scoprire cosa vi riserva il Forte nei prossimi mesi: https://www.fortedibard.it/

Iniziamo dunque la salita lungo la valle di Champorcher e fermiamoci a metà strada, nel villaggio di Pontboset. Il paese offre un borgo pittoresco: una stretta viuzza dal carattere medievale si snoda tra antiche abitazioni inerpicate in quella che viene definita una delle valli più strette e selvagge di tutta la Valle d’Aosta. Immancabile una passeggiata sui suoi sette ponti, e una sosta nei suoi caratteristici ristorantini nascosti nelle sue tante frazioni. Vi consigliamo fin da ora di dare un’occhiata alle pagine FB Le Moulin des Aravis, La louye su la goumba, e sul sito internet www.chezisabel.it e di prenotare il vostro tavolo per un indimenticabile pranzo domenicale!

La gita termina quindi a Champorcher, dove potrete visitare il capoluogo nel paese con il suo piccolo borgo e l’antica torre di origine medievale.

Seguiteci!